Offer – Vino Vero Venezia
La Cassa dell’Indeciso

Bianco o rosso? Fermo o frizzante?

100 €


Share:

Abbiamo pensato ad una cassa che vi proponga un po’ di tutto, che accontenti i diversi palati e le possibili richieste e tasche…

1. Pignoletto 2018, Federico Orsi
Un vino che non è ancestrale (essendo rifermentato in bottiglia) ma sicuramente è alchemico, perché riesce magicamente a trasformare qualsiasi occasione in una festa. Provandolo sentirai tu stesso l’energia che ha reso il frizzante di casa Orsi una pietra miliare del bere naturale.

2. Quinto Quarto Rosso 2019, Terpin
Taglio bordolese versione Collio Friulano: Cabernet Sauvignon e Merlot. Un vino pastoso, pieno. Le uve gridano a gran voce dal bicchiere, sono piene, fiere con il giusto equilibrio tra profondità e freschezza. E’ un rosso dedicato al pasto, ma si addice bene anche per uno scambio post cena che accompagna dritti al riposo.

3. Famoso 2018, Ancarani
Un uva insolita che siamo felici di avere nella nostra cantina, perchè il vino è geografia di un luogo, e il Famoso ci porta dritto a Ravenna. Morbida macerazione, mineralità che sostiene il sorso per una bevuta che sorprenderà per la sua pienezza. Per questo consigliamo di non raffredarlo troppo, va apprezzato per suo corpo rotondo.

4. Trebbiano 2015, Casale
Gli anni sembrano non passare dentro questa bottiglia. Il frutto è ancora pieno, la macerazione con le bucce ha impresso nel mostro tutta la forza di un terreno biodinamico già dall’anno 1985. Il cosmo intero si trova in questo vino: le radici profonde, le altezze collinari della terra e la firma artigianale di un vero vigneron.

5. Checcarello 2016, Mani di Luna
Un vino ruspante che sembra non vedere l’ora di venir fuori dalla bottiglia. Un sangiovese tannico che parla di uva spessa, di piante anziane, di coltivazione sana, di una mano che lascia il mosto esprimersi nella sua forza, senza mitigarlo mai. In assoluto vince vicino alle carni, le accende con la sua energia.

6. Pinot Grigio Ramato 2018, Stana
Il colore di questo vino sorprende e rimane impresso nella memoria. Nasce a Treviso ma le sue sfumature ci riportano a luoghi esotici. La sua freschezza diventa simulacro della bevuta veneta, conosciuta per la sua immediatezza e semplicità. Lo consigliamo per sgrassare il salame, ma starebbe bene anche con un semplice compagnia di un amico.

Totale 100 € – offerta per l’Italia

offers
White or red? Orange of course!

Mani di Luna, Ronco Severo, Ca’ dei Quattro Archi

– Vino Vero Venezia
offers
Voglia di pane e sopressa

Buscemi, Marco Turco, Stana, Bergianti, Ca’ dei Quattro Archi, Ancarani

– Vino Vero Venezia